lunedì 14 dicembre 2009

AS PADOVA: 1845-1902 LE RECLUTE IN RETE

L'Archivio di Stato di Padova mette in Rete la banca dati dei chiamati alla leva militare dei comuni padovani e rodigini dal 1845 al 1902 (423.892 nominativi)

http://aspd.beniculturali.it/leva_login.php

mercoledì 21 ottobre 2009

NUOVO SITO ARCHIVIO DI STATO DI CREMONA

All'indirizzo internet

http://www.archiviodistatocremona.beniculturali.it

si accede al nuovo sito dell'AS CR.
Cliccando in PATRIMONIO, RICERCA DOCUMENTI DIGITALIZZATI si raggiunge il motore di ricerca dei documenti digitalizzati.
Sono disponibili i registri decadali di nascita, matrimonio, morte e cittadinanza del periodo 1866-1905 dei Comuni della provincia di Cremona.

sabato 3 ottobre 2009

CITTADINANZA ITALIANA

La materia della cittadinanza è disciplinata in modo organico dalla legge 5 febbraio 1992, n. 91 e dal regolamento di applicazione, Decreto Presidente Repubblica 12 ottobre 1993, n.572.
I procedimenti di acquisto della cittadinanza coinvolgono nel loro iter diverse amministrazioni dello Stato.
Tali procedimenti prevedono, in alcune loro fasi, la competenza del sindaco e dell’Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza dell’ interessato, per cui seguirà una sintetica panoramica dei casi più frequenti di acquisizione della cittadinanza italiana, con l’indicazione degli adempimenti da effettuare.

La cittadinanza è:

* Attribuita per nascita
* Acquisita
* Riconosciuta (il riconoscimento è disciplinato dalla Circolare del Ministero dell’Interno K.28.1 dell’8.4.1991)

ATTRIBUZIONE DELLA CITTADINANZA ITALIANA PER NASCITA

Una persona è cittadina italiana se:

1. nasce da padre o madre italiani dovunque avvenga la nascita. Se almeno uno dei genitori è italiano, in ogni caso, il figlio sarà cittadino italiano.
2. nasce in territorio italiano. Solo nei seguenti casi

a. figli di ignoti
b. figli di apolidi (senza alcuna cittadinanza). In questo caso sono i genitori a dover dimostrare il loro status di apolidi.
c. figli di stranieri che non seguono la cittadinanza dei genitori per la legge dello stato di appartenenza, secondo quanto previsto dall'art. 2 del DPR 572/93.

P.S: il cittadino straniero che nasce in Italia non acquista la cittadinanza italiana se non nel caso sopra indicato
ACQUISTO CITTADINANZA ITALIANA

1. Acquisto automatico
Un cittadino straniero per nascita, acquista la cittadinanza italiana nei seguenti casi:
a. il minorenne straniero riconosciuto da padre o da madre di cittadinanza italiana acquista la cittadinanza italiana fin dalla nascita, sempre che a quella data il genitore fosse italiano. L’acquisto per effetto del riconoscimento è un automatismo che viene attestato dal Sindaco
b. il minorenne straniero adottato da padre o da madre di cittadinanza italiana, acquista la cittadinanza italiana con la trascrizione del provvedimento di adozione nei registri di stato civile del comune.
c. Il figlio minorenne di straniero che acquista la cittadinanza italiana, diventa italiano se, al momento dell’acquisto, convive con questo genitore. Anche in questo caso l’acquisto della cittadinanza del figlio minore è un automatismo che viene attestato dal Sindaco
2. Acquisto a seguito di dichiarazione
Un cittadino straniero per nascita, in possesso di determinati requisiti, o verificandosi alcune condizioni, rende una dichiarazione con la quale manifesta la volontà di acquisto della cittadinanza.
Ipotesi:
a. Figlio naturale, maggiorenne, riconosciuto dai genitori italiani. La dichiarazione di riconoscimento non determina l’acquisto della cittadinanza a meno che non si accompagni o sia eseguita, entro un anno dalla data in cui è stata resa dal genitore italiano, da un’ulteriore dichiarazione del riconosciuto che esprime la volontà di diventare cittadino italiano. La dichiarazione per l’acquisto della cittadinanza italiana è resa all’Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza, oppure all’autorità consolare italiana all’estero.
b. Straniero nato in Italia e legalmente residente in Italia senza interruzioni fino al compimento della maggiore età. Può diventare cittadino italiano se rende una dichiarazione all’Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza tra i 18 e i 19 anni. La residenza è legale quando lo straniero è in possesso di regolare di titolo di soggiorno ed è iscritto in anagrafe.
c. Straniero del quale almeno un genitore oppure un nonno, sono stati cittadini italiani per nascita, e risiede legalmente, al compimento della maggiore età, da almeno due anni, in Italia. Può diventare cittadino italiano se rende una dichiarazione all’Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza tra i 18 e i 19 anni.
d. Straniero del quale almeno un genitore, oppure un nonno, sono stati cittadini italiani per nascita, che ha assunto pubblico impiego alle dipendenze dello Stato italiano, può diventare cittadino italiano se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana.
3. Acquisto per concessione - naturalizzazione

a) Naturalizzazione a seguito matrimonio

Cos’è
La concessione della cittadinanza è possibile per i cittadini stranieri coniugati con cittadino italiano, in assenza degli impedimenti derivanti da eventuali sentenze di condanna o dalla presenza di motivi che riguardano la sicurezza della Repubblica.
Il coniuge straniero di cittadino italiano acquista la cittadinanza italiana se risiede, legalmente, in Italia da almeno 2 anni (1 anno in caso di presenza di figli nati dal matrimonio o adottati) oppure, se risiede all’estero, dopo tre anni dalla data del matrimonio.
Dove
La cittadinanza viene conferita, su richiesta dell’interessato, con Decreto del Ministro dell’Interno che diventa efficace solo dopo il giuramento, dinanzi all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza o davanti all’autorità diplomatico-consolare. L’interessato diventa cittadino italiano il giorno dopo aver prestato giuramento.
Come
Trascorsi i termini sopra evidenziati dalla data di matrimonio l’interessato può inoltrare domanda al Ministero dell’Interno per l’acquisto della cittadinanza italiana.
La domanda è redatta sugli apposti modelli in distribuzione presso lo Sportello Unico Servizi (all’estero presso i Consolati), e presentata al Prefetto competente in relazione al luogo di residenza dell’interessato, oppure all’autorità consolare in caso di residenza all’estero.
Alla domanda deve essere allegata la certificazione comprovante i requisiti e non potranno più essere accettate autocertificazioni.
La richiesta è soggetta al pagamento di un contributo di € 200 (versamento da effettuarsi in Posta)


Il decreto del Ministero dell’Interno con cui viene concessa la cittadinanza italiana è trasmesso dalla Prefettura all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza del richiedente, e notificato all’interessato, il quale ha sei mesi di tempo dalla notifica per rendere il prescritto giuramento dinanzi all’ufficiale di stato civile del comune di residenza o, se residente all’estero, dinanzi all’autorità diplomatica-consolare.

b) Naturalizzazione ordinaria

Cos’è
La legge individua categorie di persone straniere che possono richiedere la concessione della cittadinanza italiana. A tali persone sono richiesti, inoltre, periodi di residenza legale sul territorio italiano di diversa durata. La residenza è legale quando lo straniero è in possesso di titolo di soggiorno valido ed è iscritto in anagrafe.
Categoria di stranieri Anni di residenza richiesti
a) Straniero il cui padre o madre o un nonno siano stati cittadini per nascita 3 anni
b) Straniero nato nel territorio della Repubblica 3 anni
c) Straniero maggiorenne adottato da cittadino italiano o figlio legittimo maggiorenne di straniero naturalizzato 5 anni dall’adozione o dall’acquisto della cittadinanza del genitore naturalizzato italiano
d) Straniero cittadino dell’unione Europea 4 anni
e) Straniero extracomunitario 10 anni
f) Straniero che abbia reso eminenti servizi all’Italia o se vi è un eccezionale interesse dello Stato Nessun termine di tempo
g) Apolide 5 anni
h) Straniero che ha prestato servizio alle dipendenze dello stato anche all’estero 5 anni di servizio
non si richiede residenza
i) Straniero affiliato da cittadino prima della L.184/1983 7 anni dopo l’affiliazion


Dove

La cittadinanza, in tale ipotesi, viene conferita, su richiesta dell’interessato, con Decreto del Presidente della Repubblica. L’efficacia del decreto è però subordinata alla prestazione del giuramento, dinanzi all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza o davanti all’autorità diplomatico-consolare. L’interessato diventa cittadino italiano il giorno dopo aver prestato giuramento.

Come
L’interessato deve inoltrare domanda al Ministero dell’Interno.
La richiesta è soggetta al pagamento di un contributo di € 200 (versamento da effettuarsi in Posta).
La domanda è redatta sugli appositi modelli in distribuzione presso lo Sportello Unico Servizi (all’estero presso i Consolati), e presentata al Prefetto competente in relazione al luogo di residenza dell’interessato, oppure all’autorità consolare in caso di residenza all’estero.
Alla domanda deve essere allegata la certificazione comprovante i requisiti e non potranno più essere accettate autocertificazioni.

Il decreto del Presidente della Repubblica con cui viene concessa la cittadinanza italiana è comunicato dalla Prefettura all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza del richiedente, e notificata al richiedente stesso, il quale ha sei mesi di tempo dalla notifica, per rendere il prescritto giuramento dinanzi all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza o, se residente all’estero, dinanzi all’autorità diplomatica-consolare.

RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA AI DISCENDENTI DI CITTADINI ITALIANI (IURE SANGUINIS)

Cos’è
E’ una procedura di riconoscimento della cittadinanza italiana che riguarda tutti quei soggetti stranieri discendenti di un cittadino italiano, nati in uno stato che li ritiene propri cittadini, per il solo fatto di essere nati nel proprio territorio. La procedura è così volta ad accertare se in capo al medesimo soggetto si possa rinvenire la doppia cittadinanza:
1. cittadinanza italiana, in quanto discendenti di cittadino italiano. L’ordinamento italiano, infatti, applica, prevalentemente, un criterio attributivo della cittadinanza ( cd. Iure sanguinis), in base al quale è cittadino italiano il figlio di genitori italiani. E’ questo un automatismo che si verifica al momento della formazione dell’atto di nascita: è italiano iure sanguinis il figlio, se il padre o la madre o entrambi risultano essere cittadini italiani, ovunque sia avvenuta la nascita.
2. cittadinanza dello stato di nascita, in quanto nati in uno stato che applica il criterio dello iure loci. Secondo tale criterio è cittadino di un determinato Stato chi nasce sul territorio di quello stato indipendentemente dalla cittadinanza posseduta dai genitori.

Dove
La competenza ad effettuare il riconoscimento della cittadinanza italiana è, in Italia, del Sindaco del Comune dove l’interessato ha stabilito la residenza.

Si ricorda che il riconoscimento della cittadinanza italiana in oggetto, può essere effettuato anche dalla rappresentanza consolare italiana competente, in relazione alla località straniera di residenza dei soggetti rivendicanti la titolarità della cittadinanza italiana. In questo caso l’istanza dovrà essere indirizzata al console italiano competente.

Come
Ai fini del riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis è necessario che i discendenti dell’avo italiano, compreso il richiedente, non abbiano mai perso la cittadinanza italiana.

Si distinguono varie fasi:

1. Iscrizione in anagrafe. L’interessato al riconoscimento deve richiedere innanzitutto l’iscrizione nell’anagrafe del comune di effettiva dimora. L’iscrizione in anagrafe segue le modalità previste per l’iscrizione in anagrafe degli stranieri. Quindi a tal fine è richiesta l’esibizione del passaporto e del permesso di soggiorno, oppure in sostituzione del permesso una copia della dichiarazione di presenza resa innanzi al Questore.
2. Richiesta. Una volta iscritto all’anagrafe lo straniero presenta una domanda al sindaco.
Cosa occorre
il possesso della cittadinanza italiana va dimostrato allegando alla richiesta i seguenti atti:
- estratto dell’atto di nascita dell’avo italiano emigrato all’estero rilasciato dal Comune italiano di nascita
- atti di nascita tradotti e legalizzati, di tutti i suoi discendenti in linea retta, compreso quello del richiedente
- atto di matrimonio dell’avo italiano emigrato all’estero, tradotto e legalizzato se formato all’estero;
- atti di matrimonio dei suoi discendenti, in linea retta, compreso quello dei genitori del richiedente
- certificato rilasciato dalle competenti autorità dello Stato estero di emigrazione, attestante che l’avo italiano non acquistò la cittadinanza dello stato estero di emigrazione anteriormente alla nascita dell’ascendente interessato; esempio:
a) avo italiano emigra in Brasile nel 1920; nel 1922 acquista la cittadinanza brasiliana perdendo automaticamente la cittadinanza italiana. Un figlio nato successivamente a questa data, nasce da padre straniero, pertanto la cittadinanza non viene trasmessa e quindi riconosciuta.
b) Avo italiano emigra in Brasile nel 1920; nel 1921 nasce un figlio il quale è cittadino italiano in quanto nato da padre italiano e cittadino brasiliano poichè nato sul suolo brasiliano. Se il padre, successivamente a questa data acquista la cittadinanza brasiliana perde automaticamente quella italiana. Il figlio non acquista la cittadinanza brasiliana che già possiede per nascita, pertanto non perde la cittadinanza italiana. Il procedimento può pertanto continuare.
3. Mancata rinuncia. il funzionario dello Stato Civile di residenza acquisisce dalla competente autorità consolare italiana il certificato attestante che né gli ascendenti in linea retta né il richiedente hanno mai rinunciato alla cittadinanza italiana;
4. Chiusura procedimento. Una volta effettuato l’accertamento sul possesso dei requisiti il funzionario incaricato dal Sindaco, chiuderà il procedimento attestando il possesso della cittadinanza italiana e predisporrà la trascrizione degli atti di stato civile riguardanti la persona alla quale è stata riconosciuta la cittadinanza italiana.

Precisazioni

La discendenza per via materna
La discendenza può avvenire anche per via materna, tuttavia la donna trasmette la cittadinanza italiana solo ai figli nati dopo il 1 gennaio 1948, data di entrata in vigore della Costituzione.
Esempio:donna italiana, in quanto nata da padre cittadino italiano, nata nel 1920, genera un figlio in data 30.12.1947; questa donna non può trasmettere al figlio la cittadinanza italiana da lei posseduta. Se la nascita del figlio avviene invece in data successiva al 01.01.1948 tale trasmissione potrà avvenire.

Figli minori.
I figli minori per effetto del riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana del genitore, acquisiscono dalla nascita la cittadinanza italiana senza necessità di procedimenti aggiuntivi. Il fatto che il figlio sia presente o meno sul territorio italiano, è irrilevante:una volta trascritto l’atto di nascita su richiesta del genitore, se residente si iscriverà in Anagrafe, se residente all’estero si predisporrà un’iscrizione Aire.

Note
Gli atti (originali) formati all’estero da autorità straniere, devono essere:
- legalizzati dall’autorità diplomatica italiana competente,
- tradotti in lingua italiana. La traduzione deve essere certificata conforme al testo straniero dall’autorità diplomatica italiana competente, oppure da un traduttore in Italia che con giuramento innanzi alla Cancelleria del Tribunale (asseverazione) abbia reso la propria traduzione ufficiale.

Informazioni più dettagliate: http://www.interno.it/mininterno/site/it/sezioni/ministero/dipartimenti/dip_immigrazione/
http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/NormativaOnline/Normativa_consolare/ServiziConsolari/Cittadinanza.htm

sabato 26 settembre 2009

DOACAO PARA O SITE DE RICERCHE FAMILIARI

Na nova versão de RICERCHE FAMILIARI é agora possível EFETUAR UMA DOAÇÃO que servirá como CONTRIBUIÇÃO VOLUNTÁRIA À MANUTENÇÃO DESSE IMPORTANTE SERVIÇO.

O SERVIÇO É COMPLETAMENTE GRATUITO. Sua contribuição absolutamente voluntária e no montante que lhe aprouver é para nós importante a fim de continuar a garantir a todos os concidadãos lombardos no mundo essa possibilidade. Mesmo um valor modesto é igualmente importante. A opção de contribuir foi instituída somente a partir de 01/09/2009, e esperamos poder publicar, ao término deste ano, um balanço de doações que demonstre o quanto os usuários valorizam nosso trabalho.

Para realizar a doação atraves do sistema Paypal (https://www.paypal.com/br) clique aqui

http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org/donazioni/DonazioneRicercheFamiliari.htm

Com votos de que nosso serviço seja de seu agrado, recordamos que em caso de necessidade você poderá escrever para ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org. Sua satisfação é muito importante para nós, bem como qualquer pequena contribuição que nos ajude a não apenas manter o serviço ativo, mas melhorá-lo em seu benefício e em favor de todos os nossos concidadãos que possam utilizá-lo.

UMA SAUDAÇÃO e NOSSO AGRADECIMENTO DE CORAÇÃO da equipe de Ricerche Familiari di Lombardi nel Mondo.

venerdì 25 settembre 2009

ATENDIMENTO A DISTANCIA ARQUIVO NACIONAL

Prezado(a) Senhor(a):

Informo que a lista de passageiros de 1875 a agosto de 1879 já estão disponibilizadas na página do Arquivo Nacional na internet.
Para acessar, basta entrar no link "Consultas ao Acervo" na página principal, clicar em "Sistema de Informações do Arquivo Nacional - SIAN", onde encontrará no texto a palavra SIAN, que deverá também ser clicada. Em seguida, abrirá um novo portal, denominado SIAN, com índices ao lado esquerdo. Clicar no índice "Multinível - Fundos e coleções do Arquivo Nacional", onde aparecerá a palavra "pesquisa", clicar e em seguida aparecerá um índice, clicar novamente em "Multinível", que abrirá a
coleção de fundos do Arquivo Nacional.
Na base inferior direita do portal, vai aparecer a caixa de diálogo "1 (A-C)", que deve ser pulada para a próxima caixa "2 (C-E)". Em seguida, procurar na lista a coleção "Divisão de Polícia Marítima, Aérea e de Fronteiras" e clicar na setinha ? do lado esquerdo do texto, onde aparecerá um novo menu escrito "Relação de passageiros em vapores", clicar novamente na setinha ? do lado esquerdo do texto. Em seguida aparecerá novo menu, onde poderá ser encontrada o texto "Porto do Rio de Janeiro", cuja setinha ? do lado esquerdo do texto também deverá ser clicada. Daí em diante, seguirá a lista de todos os vapores que entraram no porto do Rio de Janeiro de 1875 a 1879, a escolher.
Selecionando o vapor de sua escolha, clicar na lupa ao lado esquerdo do texto, abrindo um novo portal, no canto superior direito do novo portal "Consulta de Dossiê - Nível 4", clicar no ícone "arquivo digital", abrindo um novo menu intitulado "Relação de passageiros do vapor...", clicar na lupa, abrindo assim a lista de passageiros (Obs. para abrir a lista, é necessário ter instalado o Acrobat Reader no computador).
Atenciosamente,

Coordenação de Atendimento a Distância - ALM/ GB
Arquivo Nacional - Casa Civil da Presidência da República
Praça da República, 173 - Prédio A. Nível 0 - Térreo - Sala 11
20.211-350 Rio de Janeiro-RJ - Brasil
Tel. (21) 2179-1257 . fax (21) 2179-1304

sabato 29 agosto 2009

DONAZIONE AL SITO RICERCHE FAMILIARI

NUOVO ELENCO DI NOMINATIVI
Siamo felici di comunicarti che da qualche giorno è disponibile su http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org l'accesso al un nuovo Database dei nominativi di coloro che sono stati registrati nei registri di sbarco al porto di Buoenos Aires. Sarà per te possibile quindi allargare la ricerca di nominativi anche su questo DB.

DONAZIONE
Nella nuova versione di RICERCHE FAMILIARI è ora possibile EFFETTUARE UNA DONAZIONE che servirà COME CONTRIBUTO VOLONTARIO A SOSTENERE QUESTO IMPORTANTE SERVIZIO.

Puoi effettuare una donazione utilizzando direttamente uno dei seguente link:
Effettua una donazione in EURO
Effettua una donazione in DOLLARI USA

LA TUA PASSWORD E' SCADUTA ?
Accedi al portale e controlla se la tua password è ancora attiva. Ti ricordiamo che per esigenze di sicurezza la password ha una scadenza. Il tuo accesso non viene disabilitato ma occorre che tu modifichi la password. Ti ricordiamo che per modificare la password è necessario autorizzare il tuo browser all'apertura di popup dal nostro sito. Per fare questo è sufficiente che acceddi al menù Strumenti-opzioni Internet, scheda Privacy. Fallo prima di richiedere la modifica della password.

Con l'augurio che il nostro servizio sia da te apprezzato, ti ricordiamo che per ogni necessità potrai scrivere a ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org.
E' importante per noi la tua soddisfazione e anche un tuo modesto contributo economico che ci aiuti a mantenere attivo e a migliorare il servizio per te e a favore di tutti i nostri concittadini che potranno utilizzarlo.

UN SALUTO e UN GRAZIE DI CUORE dallo staff di Ricerche Familiari di Lombardi nel Mondo

sabato 20 giugno 2009

TROCA DA PALAVRA CHAVE

Para vc poder utilizar de novo o servico depois do vencimento da palavra chave, precisa troca-la.

ANTES DE TUDO, VERIFIQUE QUE NAO HAGA BLOQUEIO DAS JANELAS POP-UP EM SEU NAVEGADOR.

Depois entre com a login e A VELHA PALAVRA CHAVE (se nao lembrar pode pedir no site, na janela inferior, botando a user e o PIN recebido pela ativacao e o sistema vai mandar para vc, se nao lembrar a user pode me avisar que eu consigo entrar no sistema e mandar enviar para vc). AUTOMATICAMENTE VAI ABRIR UMA JANELA POP UP (por isso vc precisa estar sem bloqueio delas) ONDE VC BOTAR A VELHA PALAVRA CHAVE E DUAS VEZES A NOVA QUE VC MESMA VAI ESCOLHER.

lunedì 13 aprile 2009

REGISTRATION INSTRUCTIONS

You must register to perform searches.

1) Go to http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org, and click on the REGISTRAZIONE [REGISTRATION] tab.

2) Fill out the form. All fields marked with an asterisk ( *) are mandatory. Check to make sure your email address is correct. Click on INVIA [SEND].

3) You will momentarily receive an email containing a PINCODE that you will use to complete your registration.

4) On the website, click on the RICERCA [SEARCH] tab. Enter your email address, and click on the ATTIVAZIONE [ACTIVATION] tab. You will click on this tab just this one time in order to register; hereafter you will click on the LOGIN button.

5) Enter your PINCODE, and click on LOGIN.

6) Choose a password at least 8 characters in length (only letter and number characters, and at least 3 letter and 3 numbers), for example, test2009.

7) Choose a nickname between 5 and 8 alphanumeric (letters or numbers) characters in length.

You will now be able to perform 4 searches per day. On the left, choose the last name you are researching. On the right you will see the searches that you have performed in the past.



Si ringrazia, per la cortese traduzione in lingua inglese, il sig. Claudio Cambon di Long Beach, CA

(Stati Uniti).

Documento prodotto il giorno 13/04/2009 da Claudio Milletti per A.M.M. onlus – Via Mazzini 22 – 46100 Mantova – Italia.

email ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org

copyright ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org e Archivio di Stato di Mantova

lunedì 30 marzo 2009

NOMINATIVOS CONTIDOS NAS LISTE DI LEVA CONSERVADAS NO ARQUIVO DE ESTADO EM MANTOVA

Em rede os nominativos contidos nas Liste di Leva conservadas no Arquivo de Estado.

A RECUPERAÇÃO DA MEMÓRIA DA EMIGRAÇÃO MANTUANA.

Um projeto promovido pela Associação Mantovani nel Mondo onlus em colaboração com o Arquivo de Estado de Mântua e financiado pela Região da Lombardia (L.R.1/85).

http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org

Torna-se acessível a todos, e de forma gratuita, uma página de consulta de dados contidos nos Registri di Leva conservados no Arquivo de Estado de Mântua. Sendo a convocação militar obrigatória, registra-se os indivíduos de sexo masculino residentes no território da província. Além do nominativo são indicados o nome e sobrenome dos genitores, bem como data e Comune de nascimento. Esta oportunidade constitui a coluna principal do projeto mantido pela Associação em colaboração com o Arquivo de Estado de Mântua e financiado pela Região da Lombardia, com base na Lei Reg. 1/85. Útil, se não essencial, para aqueles que mesmo conhecendo o nome, sobrenome e filiação do próprio ancestral, não conhecem exatamente o Comune de sua origem, ou queiram confirmá-lo. O banco de dados do Arquivo oferece a oportunidade de consultar os dados de todos os nascidos entre 1860 e 1890, nos 70 Comuni que hoje compõem a Província de Mântua. Atualmente está em andamento a inserção dos nascidos nos anos anteriores a 1860, desde 1847 ano da instituição das Liste di Leva, e daqueles posteriores a 1890 até 1900.

domenica 29 marzo 2009

REGISTROS DE RECLUTAMIENTO GUARDADOS EN EL ARCHIVO DE ESTADO DE MANTOVA

En red la lista de las personas presentes en el alistamiento en la milicia, conservado en el Archivio del Estado

LA RECUPERACION DE LA MEMORIA DE LOS EMIGRANTES DE MANTOVA

Un proyecto promovido por nuestra Asociación Mantovani nel Mondo onlus en colaboración con el Archivo de Estado de Mantova y financiado por la región de la Lombardía (Ley Regional 1/85).

http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org

Accesible a todos de forma gratuita, esta es una página web realizada para consultar los datos presentes en los registros de reclutamiento guardados en el Archivo de Estado de Mantova. Como el alistamiento era

obligatorio, aquí Usted encontrará todos los nombres de los residentes en el territorio de Mantova de sexo masculino. Para cada persona que prestó servicio militar, se encuentran también nombre y apellido de sus
padres y fecha y lugar de nacimiento. Esta oportunidad es uno de los puntos fundamentales del proyecto elaborado y presentado por la Asociación Mantovani del Mondo, en colaboración con el Archivo de Estado de Mantova y financiado por la Región de la Lombardía, según la Ley Regional n. 1/85. Útil y hasta esencial para alguien que, aunque conozca el nombre, el apellido y los padres de su antepasado, no sabe exactamente el Ayuntamiento de nacimiento, o quiere confirmar los datos que posee. En el banco de datos del Archivo se pueden consultar las informaciones de todas las personas que nacieron desde 1870 hasta 1890 en uno de los 70 ayuntamientos que hoy forman parte de la provincia de Mantova. Como el alistamiento en las milicias fue instituído en 1847, se está implementando el banco de datos con la inserción de los que nacieron en el período 1847-1870 y 1890-1900.

sabato 28 marzo 2009

PESQUISAS DE FAMILIAS/GENEALOGICAS NA PROVINCIA DE CREMONA


Bom dia a todos.

A Associação "Mantovani nel Mondo", no limite de suas possibilidades, dispõe-se a dar informações grátis (em particular aos descendentes de emigrantes para o Brasil), nas pesquisas genealógicas que se refiram à Província de Cremona.
Isso até que se crie a Associação "Cremonesi nel Mondo", o que esperamos ocorra muito em breve.
Obviamente, a ajuda será dada apenas aos descendentes, nas condições fixadas para as pesquisas referentes à Província de Mantova, com exclusão de qualquer intermediário.
Escrevam para nosso endereço:
ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org

INSTRUCOES EM PORTUGUES

1) Entrar no site http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org e ir à página
REGISTRAZIONE, indicada no Menu Principal (ao alto).
2) Preencher o módulo de inscrição, observando que os campos com asterisco
são obrigatórios. Confira seu email e clique em Invia.
3) Em alguns segundos você receberá seu número PINCODE para continuar o
cadastramento.
4) Vá à página RICERCA do site. Colocar seu email e clicar em
ATTIVAZIONE. Isso será feito apenas para ativação de sua conta. Nos acessos
seguintes, você precisará fazer apenas o LOGIN.
5) Colocar o número PINCODE e escolher LOGIN.
6) Criar uma SENHA (PASSWORD) de pelo menos 8 caracteres alfanuméricos
(mínimo de 4 algarismos + 4 letras). Exemplo: prova2008.
7) Escolher um NICKNAME com um mínimo de 5 e máximo de 8 caracteres
(algarismos ou letras).
Agora você poderá fazer até 4 pesquisas por dia. À esquerda, colocar o
sobrenome a ser pesquisado; à direita, você verá suas pesquisas anteriores. Sua
senha expirará a cada 6 meses, quando será obrigatoriamente substituída.

Si ringrazia, per la cortese traduzione in lingua portoghese, il sig. Sergio Bizzari
di Taquaritinga, SP (Brasile).
Documento prodotto il giorno 16/07/2008 da Claudio Milletti per A.M.M. Onlus –
Via Mazzini 22 – 46100 Mantova – Italia.
email ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org
copyright ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org e Archivio di Stato di Mantova

INSTRUCCIONES EN ESPANOL

1)Ingresar al sitio : http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org .
Una vez ingresado a la página web, hacer click en la palabra
“ REGISTRAZIONE”

2)Completar el formulario que aparece en pantalla. Solamente los datos con * ( asterisco) son obligatorios. Revise que su dirección de correo electrómico sea la correcta y luego, debajo, haga click sobre la palabra “INVIA”

3)En algunos segundos llegará a su correo electrónico el número de PINCODE para continuar dado de alta en el registro.

4)En la página del sitio ir a la palabra “RICERCA”, hacer click y luego
colocar solamente su dirección de Email y elija “ATTIVAZIONE”,
la cual será utilizada sólo una vez por el registro, las próximas veces tiene
que elegir solamente “ LOGIN”

5)Coloque el número de código “PINCODE” y elija “LOGIN”

6)Elegir un PASSWORD de mínimo 8 caracteres ( solamente números y letras, mínimo 4 números + 4 letras) por ejemplo: prova2006

7)Elegir el NICKNAME de mínimo 5 y máximo 8 caracteres ( números o letras )

Ahora Ud. puede realizar 5 búsquedas cada día. En la izquierda coloque el apellido a buscar, a la derecha Ud. puede ver sus búsquedas anteriores.


Si ringrazia, per la cortese traduzione in lingua spagnola, la sig.ra Yeannette Censato di Montevideo (Uruguay).
Documento prodotto il giorno 11/07/2008 da Claudio Milletti per A.M.M. onlus – Via Mazzini 22 – 46100 Mantova – Italia.
email ricerchefamiliari@lombardinelmondo.org
copyright ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org e Archivio di Stato di Mantova

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE


Per poter fare la ricerca bisogna iscriversi.

1) andate nel sito http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org e cliccate su REGISTRAZIONE.

2) Compilate il modulo, solo quelli con * sono obbligatori. Controllate il vs indirizzo email. Quindi premete INVIA.

3) In pochi secondi vi arriva nella Vs email , un numero PINCODE che serve per ultimare la registrazione.

4) Andate alla pagina RICERCA del sito ed inserite solo la Vs email e premete ATTIVAZIONE. Il tasto ATTIVAZIONE va premuta solo la prima volta per completare correttamente la registrazione, in seguito va solo premuto LOGIN.

5) Inserite il codice PINCODE e premete LOGIN

6) Scegliere la password di almeno 8 caratteri ( solo numeri e lettere e minimo 3 numeri + 3 lettere) esempio prova2006

7) Scegliere nickname con minimo 5 e massimo 8 caratteri alfanumerici ( numero o lettere)

Ora siete abilitati a fare 4 ricerche al giorno. Sulla sinistra collocate il cognome che volete , sulla destra vedrete le ricerche già fatte in passato.

LISTE DI LEVA ASMN


In rete i nominativi contenuti nelle liste di Leva conservate nell'Archivio di Stato
IL RECUPERO DELLA MEMORIA DELL’EMIGRAZIONE MANTOVANA

Un progetto promosso dall'Associazione Mantovani nel Mondo in collaborazione con l'Archivio di Stato di Mantova e finanziato dalla Regione Lombardia ( L.R.1/85).

Resa accessibile a tutti ed in forma gratuita, una pagina di consultazione dei dati contenuti nei Registri di Leva conservati nell'Archivio di Stato di Mantova.

http://ricerchefamiliari.lombardinelmondo.org/

Essendo la leva militare obbligatoria, vi sono registrati i residenti nel territorio provinciale di sesso maschile. Oltre al nominativo sono indicati il nome e cognome dei genitori, data e Comune di nascita. Questa opportunità costituisce uno pilastri del progetto voluto dall'Associazione in collaborazione con l'Archivio di Stato di Mantova e finanziato dalla Regione Lombardia, in base alla legge Reg.1/85. Utile se non essenziale, per coloro che pur conoscendo il nome e cognome, paternità e maternità del proprio antenato non conoscono esattamente il Comune di nascita o per averne conferma. La banca dati dell'Archivio offre la possibilità di consultare i dati di tutti i soggetti nati tra il 1870 e il 1890 nei 70 Comuni che oggi compongono la Provincia di Mantova. Attualmente è in corso l'inserimento dei nati negli anni precedenti al 1870, fino al 1847 anno di istituzione delle Liste di Leva; e di quelli successivi al 1890 fino al 1900.